Farina di Polenta al Tartufo Gugliucciello Gusto Sele

Farina di polenta al tartufo

4.00€

La farina di polenta al tartufo è una polenta di mais è arricchita con pezzetti di tartufo essiccato. Per la preparazione della polenta far bollire 2 litri di acqua salata, versare a filo la farina mescolando, aggiungere 100 gr di olio extra vergine o burro,  mescolando per circa 15 minuti. A cottura ultimata condire a piacere con un filo di olio di oliva, meglio se aromatizzato al tartufo, oppure con semplice salsa di pomodoro.

Compara

3 disponibili

Descrizione prodotto

La farina di polenta al tartufo è una polenta di mais è arricchita con pezzetti di tartufo essiccato. Per la preparazione della polenta far bollire 2 litri di acqua salata, versare a filo la farina mescolando, aggiungere 100 gr di olio extra vergine o burro,  mescolando per circa 15 minuti. A cottura ultimata condire a piacere con un filo di olio di oliva, meglio se aromatizzato al tartufo, oppure con semplice salsa di pomodoro.

Ingredienti

Farina di mais

Tartufo Nero essiccato (Colliano – SA)

Aromi

Formato: Gr 500

Prodotto naturale senza conservanti

Scadenza 05/2017

 

Il tartufo nero è un vero tesoro per la Zona Sele ed in particolare per Colliano.

Il tartufo nero di Colliano nasce nella riserva naturale protetta dei Monti Eremita Marzano nel cuore dell’Alta Valle del Sele e si contraddistingue per il sapore dolce e delicato e per il suo intenso aroma, che permette di accostarlo perfettamente ai piatti tipici locali e ai prodotti certificati del salernitano.

A tutelare questo “Oro Nero della Valle del Sele”, oggi è l’associazione T.A.M.M.A.S., gestita dalla famiglia di tartufari Gugliucciello, che si occupa della salvaguardia e la promozione del Tartufo.

Questo preziosissimo tartufo nero cresce sotto terra nei faggeti e nei e querceti. La sua dimensione varia da quella di una noce a quella di un uovo di gallina, la sua forma è regolare e presenta una fossetta centrale. La parte esterna, il peridio, è nero e rugoso con verruche di media grandezza, mentre la parte interna è di colore giallastro o bruno, con venature chiare, ed è caratterizzato da un profumo fortissimo. Matura da ottobre ad aprile, periodo nel quale inizia la raccolta, che avviene grazie all’istinto e alla capacità olfattiva di cani addestrati al fiuto del tartufo, alla ricerca, e ad obbedire al suo padrone, tartufaro. I cani con il naso appoggiato al terreno, lo percorrono in lungo e in largo fino ad individuare l’esatta ubicazione del corpo fruttifero. Individuato il punto, inizia lo scavo ed il tartufaro, che segue attentamente i vari movimenti, interviene con un piccolo attrezzo a manico corto a forma di piccone, aiutando il cane nello scavo. Estratto il tartufo, il tartufaro ricolma subito la buca aperta con la terra scavata; questa è l’operazione più importante per la conservazione dello stato produttivo della tartufaia. Il tartufo è un prodotto vegetale con alto valore nutritivo, un’alta percentuale di sostanze azotate, di sali minerali, di materie grasse, di idrati di carbonio, di materie coloranti e principi olfattivi. Tuttavia la sua maggiore fama è dovuta alle sue preziosi sostanze aromatiche, l’aroma, di questo prelibato prodotto del sottobosco si lega bene con prodotti alimenti della linea alimentare (antipasti, primi e secondi piatti, contorni, dolci e gelati) e bevande alcoliche (amari e grappa al tartufo). I collianesi sono diventati dei veri esperti della raccolta e della trasformazione dei tartufi neri. Tramite la Pro Loco annualmente viene organizzata una Mostra Mercato del tartufo di Colliano che attira esperti e micologi di tutto il mondo.

Informazioni aggiuntive

Peso .550 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti registrati che hanno comprato questo prodotto possono lasciare una recensione.

Need Help? Chat with us